MACHIAVELLI, IL PRINCIPE DELLA POLITICA, Un film per il cinema sulla vita, gli amori e le opere di uno dei protagonisti più noti e discussi della storia d’Italia

Firenze, 16 gennaio 2012 – Nel 2013 cade il cinquecentenario dalla data in cui venne scritto, il 1513, ‘Il Principe’ e la Regione Toscana ha voluto fortemente ospitare una nuova presentazione del progetto cinematografico dedicato alla vita di Niccolò Machiavelli, il Principe della Politica, in previsione dei festeggiamenti che la vedrà coinvolta, insieme agli enti locali interessati, per ricordare la stesura di uno dei libri più importanti della storia della letteratura italiana.

Un tuffo nel Rinascimento, nell’epoca d’oro di Firenze per rivivere sul grande schermo la vita, le opere, gli amori di Niccolò Machiavelli. Mesi di riprese pronte a girare tra Firenze e provincia, la Tuscia e la Romagna, il Trentino, la Francia, i posti dove la vita di Machiavelli ha avuto i suoi momenti più importanti, per ricreare al meglio l’atmosfera di quell’epoca.
E’ il film “Machiavelli, il principe della politica”, scritto e diretto dal regista fiorentino Lorenzo Raveggi, un progetto cinematografico ambizioso, il cui soggetto è il frutto di una importante ricerca storica svolta sotto la supervisione della professoressa Zaccaria dell’Archivio di Stato di Firenze, per non lasciare nulla al caso.
Con un cast di attori di assoluta professionalità, a cominciare da Jean Marc Barr, l’attore franco-statunitense protagonista in passato di film come Le Grand Bleu di Luc Besson e uno dei preferiti del regista Lars Von Trier, che lo ha voluto in tanti suoi film come Le Onde del destino e Dancer in the dark, che interpreterà Machiavelli. Oltre a lui, per citarne qualcuno, Andrea Tidona (nel film Papa Giulio II), protagonista di tante famose fiction come il Maresciallo Rocca, La Piovra, Borsellino, e in film come La vita è bella di Benigni e La meglio Gioventù di Giordana; Elisabetta Pellini, anche lei protagonista di tante note fiction della tv come UnMedico in Famiglia per citarne una e film come Un giorno perfetto di Ozpetek; Massimiliano Pazzaglia, più di quaranta fiction alle spalle, da Distretto di Polizia a Don Matteo e film come Il mandolino del capitano Corelli o Jumper;Angelo Maggi (nel film è Francesco Guicciardini), attore di profonda cultura teatrale (Papa Pio XII nella fiction Rai Paolo VI, Un papa nella tempesta, Sapore di mare, fino al recente film per la tv Il Delitto di via Poma) e tra i più importanti doppiatori e direttore di doppiaggio; sua la voce di Bruce Willis (Il sesto senso) e Tom Hanks (Cast Away, The Terminal); Robert Downey Jr (Ironman); Hugh Grant (Notting Hill, Love Actually). E ancora Giorgia Sinicorni (I Cesaroni). Nel cast anche l’ultima discendente della casata Strozzi, la principessa Natalia Strozzi nel ruolo della cortigiana fiorentina detta “La Riccia”, preferita di Machiavelli. Grande attenzione nella ricostruzione dei costumi dell’epoca grazie alla maestria della nota sartoria teatrale Antonietta di Firenze. Durante la conferenza stampa abbiamo potuto ascoltare dal vivo anche le voci di Lisa Simpson ed il commissario Winchester del cartone animato de I Simpson, dalle voci dei loro doppiatori italiani, Monica Ward e Angelo Maggi, che sono parte del cast. 

Per la stesura di questo progetto – dice il regista, Lorenzo Raveggi ci siamo basati su una rigorosa ricostruzione del contesto storico in cui Machiavelli ha vissuto ed operato, per la quale ci siamo avvalsi della consulenza di Raffaella Maria Zaccaria, storica e archivista fiorentina, docente dell’Università di Salerno. Abbiamo ambientato l’azione scenica nei luoghi dove realmente Machiavelli ha svolto il proprio impegno al servizio della Repubblica Fiorentina. Le scene riproducono esattamente l’ambientazione dell’epoca e i dialoghi sono basati sui documenti originali coevi dell’epoca e sul carteggio politico e personale prodotto da Machiavelli. Sono molto grato a coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento nella prestigiosa cornice della Sala delle Feste che ci ospita: in primo luogo il Dottor Alberto Monaci, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana. Desidero anche esprimere i miei più vivi ringraziamenti a coloro che sono intervenuti per le parole di apprezzamento del progetto che presentiamo: il Dottor Giuliano Fedeli, Vicepresidente del Consiglio Regionale della Toscana, il Dottor Alessando Cresci, Presidente della Commissione Pubblica Istruzione, Programmazione Scolastica, Sport, Cultura, Turismo della Provincia di Firenze e, quindi, il Presidente del Consiglio Comunale di Firenze e Consigliere Regionale della Toscana Eugenio Giani, la Toscana Film Commission, nelle persone della Dott. Raffaella Conti e della Dott. Stefania Ippoliti. Mi preme ricordare che le prime scene della proiezione del film avverranno proprio all’Albergaccio, in Sant’Andrea in Percussina, dove i Machiavelli possedevano alcune proprietà e dove Niccolò attese nel suo ‘esilio volontario’ alla scrittura di gran parte della sua vasta produzione letteraria. Ma l’azione scenica riprodurrà esattamente l’ambientazione dell’epoca e quindi i luoghi dove realmente Machiavelli ha svolto il proprio impegno al servizio della Repubblica fiorentina: innanzitutto Firenze e il palazzo di governo della Signoria, i territori borgiani della Tuscia e della Romagna, i castelli della Francia dove Machiavelli seguì lungamente la corte del sovrano Luigi XII, il Tirolo che lo vide ospite dell’imperatore Massimiliano I, e molti altri ancora.  Per quanto riguarda la sceneggiatura – conclude Raveggi –  i dialoghi saranno basati sui documenti originali coevi dell’epoca e sul carteggio politico e personale prodotto da Machiavelli per la cui consulenza storica ci siamo avvalsi della Professoressa Raffaella Maria Zaccaria”.
Le riprese del film inizieranno nella primavera del 2012 e termineranno entro l’estate dello stesso anno per essere nelle sale cinematografiche nell’autunno/inverno 2012/2013.

per interviste a Lorenzo Raveggi 329 4065453 – [email protected]

Ufficio Stampa CMPRESS
Leonardo Colapietro 328 8514838
Camilla Mencarelli 334 3284050
[email protected]www.cmpress.it

I commenti sono chiusi.