Esplode il successo del cantautore fiorentino Monè con il suo brano “Stanza Vuota” (intervista e videoclip)

FIRENZE – Simone Siciliano in arte MONE’, nasce a Firenze dove all’età di 15 anni comincia a muovere i suoi primi passi nella musica.
Grande amante della musica cantautoriale italiana, si ispira a questa corrente musicale. Nei suoi brani si ritrova spesso le sue idee sociali e umane.
Nel 2011 inizia il percorso al RADIO TOUR FESTIVAL del produttore Francesco Falzarano, dove nelle tappe di PIETRA LIGURE e FORMIA presenta un nuovo brano dal titolo “STANZA VUOTA”. E poi arrivano le soddisfazioni…

Raccontaci chi è Monè.
“Sono un artista fiorentino indipendente, senza contratti con Major. A 18 anni inizio gli studi di tecnica del canto all’accademia di Firenze insieme a dei corsi professionali dello studio della chitarra classica.
Dopo tanti anni di attività nei pub come intrattenitore musicale e 10 anni di lavoro nei villaggi turistici come animatore decido di scrivere… Nasce così la mia prima canzone dal titolo ”ED IO CHE TUTTO POTEVO”. Nel 2009 provo il percorso di Sanremo lab, dopo aver frequentato l’accademia di Sanremo, presento il brano “VIA DALLA VITA MIA”. NEL 2010 mi iscrivo al premio ‘Mia Martini’, al ‘Bruno Lauzi’, alla”Accademia Lucio Battisti’, presentando in ogni occasione un brano del mio repertorio”.

E poi il 3 ottobre 2011 la svolta, cosa è successo?
“Grazie a 19.380 persone in tutto il mondo che hanno scaricato il mio brano ‘Stanza vuota’ su I-tunes, la FIMI, unico ente riconosciuto in Italia per le vendite, mi ha consegnato il premio DISCO D’ORO. Premio che viene riconosciuto già con 15.000 copie.
Per 5 settimane sono nel top 20 dei brani più scaricati in Italia e tre settimane nella top 10, davanti a mostri sacri della musica italiana come Jovanotti e Giorgia”.

Un altro brano di successo è stato ‘Vecchi io e te’…
“Sì è il titolo di un mio singolo compreso nei dieci brani del mio nuovo album ‘World in progress’, autoprodotto. Nasce dall’analisi della nostra società che ormai vede gli anziani come un problema. Ormai sembra importante solo chi può produrre. Così mi sono immedesimato nella figura della persona anziana pensando a come potrebbe essere per me”.

Come ti sei immaginato?
“Sicuramente triste ma ho trovato la forza dell’amore con una frase che ripeto spesso nella canzone ‘UN TI AMO NON INVECCHIA MAI'”.

Dove possiamo “trovarti”?
Su my space: “Monè”. Su twitter e su facebook: “Monè official fan club”. “Monè” è anche un gruppo su Fb. Il mio sito è www.simonemone.it

I commenti sono chiusi.